AVVISO DI ACCERTAMENTO PER IMPOSTE DIRETTE E IVA - OPERAZIONI SOGGETTIVAMENTE INESISTENTI - ONERE PROBATORIO E FONDATEZZA DELLA PRETESA TRIBUTARIA

Descrizione

    Nel caso che ci occupa la Corte torna a pronunciarsi in materia di operazioni soggettivamente inesistenti. L’Agenzia delle Entrate proponeva ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione Tributaria Regionale che rigettava l’appello dell’ente vertente su un avviso di accertamento relativo all’anno di imposta 2006 per imposte dirette e IVA. Si ricorda a noi stessi che è definita soggettivamente inesistente l’operazione effettivamente compiuta, ma con fattura che riporta un soggetto diverso da quello che l’ha eseguita realmente. L’obiettivo primario è, dunque, l’evasione dell’IVA da parte di chi ha materialmente eseguito la prestazione

Specifiche

    Data: 4 Ottobre 2022
    Download: Bisogna accedere per scaricare il contenuto.

Lun-Ven
9.30-18.30