EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE - SOPRAVVENIENZA E/O ESCLUSIONE DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI - IL D.P.R. N. 601/1973 E LA REGOLA DEL “NUMERUS CLAUSUS”

Descrizione

    Il caso che ci occupa verte sull’obbligo o meno del versamento delle imposte catastali ed ipotecarie a seguito della registrazione del contratto di compravendita avente ad oggetto un immobile rientrante nel programma pubblico di edilizia c.d. economica e popolare stipulato tra un privato e una persona giuridica soggetta a IVA, in qualità di venditore. Più nel dettaglio, l’Agenzia delle Entrate proponeva ricorso in cassazione avverso la decisione della Commissione tributaria regionale che confermava l’esistenza del beneficio fiscale ex art. 32 d.p.r. n. 601/1973 per trasferimenti aventi ad oggetto aree immobiliari predette. L’ente sosteneva che il giudice di secondo grado avesse erroneamente ritenuto di poter estendere l’applicabilità dell’art. 32, comma 2, d.p.r. n. 601/1973 anche ad atti sottoposti ad IVA, sulla scorta, altresì, del principio di alternatività tra IVA e registro.

Specifiche

    Data: 22 Novembre 2022
    Download: Bisogna accedere per scaricare il contenuto.

Lun-Ven
9.30-18.30